È un'infiammazione dei tendini del pollice (extensor pollicis brevis e abductor pollicis brevis) situati sul lato esterno del polso. È legato all'attrito eccessivo e ripetuto tra questi tendini e la guaina dove scorrono sul bordo esterno del polso. Nei pazienti che soffrono di questa patologia, la guaina è troppo stretta per predisposizione anatomica, mantenendo così l'infiammazione del tendine e facendo entrare il paziente in un circolo vizioso.

Chi è colpito da questa condizione?

Questa infezione colpisce soprattutto le donne, più spesso dopo i 50 anni. Movimenti ripetitivi e frequenti del pollice, e in particolare della pinza pollice-indice, favoriscono la comparsa della tendinite, in particolare tra le sarte, i meccanici, i fisioterapisti e le segretarie. La tendinopatia di De Quervain può quindi costituire una malattia professionale (tabella 57B delle malattie professionali).

Quali sono i sintomi della tenosinovite?

Il dolore è il motivo principale della consultazione. Si trova sul bordo esterno del polso e di solito appare progressivamente nel corso di alcune settimane per ostacolare notevolmente i movimenti del pollice. L'intensità del dolore varia molto da un individuo all'altro, e a volte può diventare insonne e molto invalidante, con irradiazioni dolorose all'avambraccio. Un gonfiore doloroso si trova spesso alla palpazione di fronte al bordo esterno del polso. Corrisponde all'ispessimento della guaina tendinea in conflitto con i tendini.

La manovra di Finkelstein è un test caratteristico per questa tendinopatia. Consiste nello scatenare il dolore quando il pollice viene spostato verso l'anulare con un'inclinazione ulnare del polso. Questa manovra mette in tensione i tendini infiammatori.

Come viene fatta la diagnosi?

Questa è essenzialmente una diagnosi clinica. Se c'è qualche dubbio sulla diagnosi, può essere eseguita un'ecografia per confermare l'infiammazione dei tendini che circondano l'estensore digitorum brevis e l'abduttore pollicis longus.

Come viene trattata la Tendinopatia di De Quervain?

Il trattamento è principalmente medico perché, se ben condotto, porta a una guarigione nel 80% dei casi. Deve combinare :

- Un riposo del pollice fermando le attività che promuovono
            tendinopatia.

- Farmaci antinfiammatori orali e locali

- Un tutore per il riposo notturno

Per i casi resistenti a questi trattamenti, può essere utile un trattamento infiltrativo con corticosteroidi.

L'ortesi notturna dovrebbe essere tenuta per un totale di tre mesi. In caso di origine professionale, è importante che il ritorno al lavoro avvenga con una postazione modificata.

Il trattamento chirurgico è riservato alle forme resistenti al trattamento medico ben gestito e alle recidive dolorose. Si svolge in anestesia loco-regionale dell'arto superiore e su base ambulatoriale (il paziente non dorme in clinica). Attraverso un approccio mininvasivo eseguito sul bordo esterno del polso, la guaina tendinea viene aperta per decomprimere i tendini e l'infiammazione sinoviale peri-tendinea viene rimossa.

La riabilitazione specifica viene iniziata nella settimana successiva all'operazione. In media, sono necessarie sei settimane perché il dolore scompaia completamente. Per i lavoratori manuali, la stessa quantità di tempo di assenza dal lavoro è solitamente necessaria.

it_ITItalian